Ultima modifica: 25 Gennaio 2019

Come fare per…

Come faccio per… ?       

Biblioteche “a portata di mano”: istruzioni per l’uso.

Le biblioteche sono un servizio pubblico aperto a tutti, senza limitazioni di età o di interessi: è sufficiente chiedere la tessera d’iscrizione presentando un documento d’identità o, per i minorenni, l’autorizzazione di un genitore.

  1. La tessera d’iscrizione:
  • è gratuita
  • dà accesso a tutti i servizi (alcuni dei quali possono essere però a pagamento: fotocopie, stampe)
  • è personale e ciascun utente è dunque responsabile del suo uso.

E poi ci si può sempre rivolgere alla bibliotecaria. Saprà dare le informazioni necessarie a muoversi con agilità tra i vari servizi della biblioteca per trovare quello che si desidera.

 

  1. Sebina Open Library

Sebina è il software per biblioteche e sistemi bibliotecari che rende l’esperienza d’incontro fra utente e biblioteca la migliore possibile. Un obiettivo comune con i bibliotecari che hanno scelto la piattaforma e i servizi SOL.

Il risultato è una biblioteca ricca di nuove proposte, coinvolgente: mobile, friendly, social, “tua” (con il tuo spazio utente personalizzato e ricco di servizi su misura).

Una biblioteca, come dice J.Green, che è “il crocevia di tutti i sogni dell’umanità”.

SITO: www.sebina.it

 

  1. BIBEL: il mondo delle Biblioteche Bellunesi in un portale.

Il Servizio Provinciale Biblioteche di Belluno è una rete di biblioteche pubbliche di vario tipo (civiche, scolastiche e speciali), che si sono associate e lavorano insieme per dare servizi ai cittadini.

Con Bibel fare una ricerca è facile: scrivi le parole che vuoi trovare nel campo di ricerca e usa il tasto invio oppure clicca sul pulsante “cerca”.

SITO: www.bibel.regione.veneto.it

 

  1. Libri in circolo: il prestito interbibliotecario

Il prestito interbibliotecario è un servizio che permette agli utenti di ricevere presso la propria biblioteca libri e materiali posseduti da altre biblioteche della provincia di Belluno, italiane e straniere.

Grazie a un’attività di scambio tra le biblioteche è possibile in questo modo condividere grandi raccolte di materiali, allo scopo di soddisfare le richieste più particolari e specialistiche degli utenti.

La circolazione dei libri e altri materiali tra le biblioteche della provincia è completamente gratuita.

Al di fuori del territorio provinciale, le richieste di prestito interbibliotecario prevedono dei costi: l’utente è tenuto normalmente a rimborsare le spese sostenute dalla biblioteca prestante e dalla biblioteca ricevente per le spedizioni del materiale richiesto.

Non tutti i materiali possono essere richiesti in prestito interbibliotecario: sono esclusi di norma le opere di consultazione generale (enciclopedie, dizionari, atlanti e libri di pregio).

 

  1. MLOL

MLOL è la prima rete italiana di biblioteche pubbliche, accademiche e scolastiche per il prestito digitale. Ad oggi le biblioteche aderenti sono oltre 5.500 in 19 regioni italiane e 9 paesi stranieri.

Media Library On Line permette alle biblioteche italiane di farti sperimentare il prestito digitale. Potrai utilizzare il servizio di prestito sia dalle postazioni della tua biblioteca che da casa, dall’ufficio, dalla scuola e non sarà più necessario presentarsi fisicamente in biblioteca per vedere un film o ascoltare musica.

Non solo. Alcune tipologie, come audio e e-book, comprendono anche risorse in download che potrai scaricare e portare con te sul tuo dispositivo mobile.

Sito :  www.medialibrary.it